mercoledì 26 gennaio 2011

Applicazione per il calcolo del danno da perdita parentale

Da alcuni giorni è stata rilasciata in test l'applicazione per il calcolo del danno da perdita parentale basato sulla metodologia e sulle tabelle del tribunale di Roma.

L'applicazione è accessibile dalla Toolbar tramite il menù:
 "Utilità Giuridiche" --> "Risarcimento Danni".

L'immagine mostra la maschera per l'impostazione dei parametri di calcolo:


Spiegazione dei Parametri:

Tabella di Riferimento:
E' l'anno di pubblicazione della tabella del Tribunale di Roma che si intede utilizzare; generalmente il Tribunale fornisce aggiornamenti annuali; il valore predefinito è sempre l'ultimo anno disponibile.

Il Congiunto è:
In questo campo si deve indicare il grado di parentela tra il Congiunto (colui che ha diritto al risarcimento) e la Vittima dell'incidente.
La scelta è guidata da un menù a tendina che contiene i seguenti valori: genitore, figlio, avo, fratello, zio, nipote, cugino, coniuge, convivente.

Età della Vittima:
Indicare l'età della vittima al momento del decesso; la selezione è guidata da un menù a tendina.

Età del Congiunto:
Indicare l'età del congiunto avente diritto al risarcimento; la selezione è guidata da un menù a tendina.

Convivenza con la Vittima:
La casella deve essere selezionata se il congiunto conviveva con la vittima. Si rammenta che il rapporto di convivenza deve essere comprovato, assiduo e duraturo.

Altri Conviventi:
La casella va selezionata se nel nucleo familiare del congiunto vi sono altre persone convivono con lui.

Altri Familiari:
La casella va selezionata se al nucleo familiare del congiunto appartengono altri familiari non conviventi.

L'applicazione è rilasciata in test e pertanto si invitano gli utenti a verificare i dai ottenuti dal calcolo ed a segnalare eventuali anomalie.