venerdì 31 agosto 2012

Applicazione per calcolare le imposte di compravendita

E' disponibile nel menu "Proprietà e Successioni" una nuova applicazione per il calcolo dell imposte nelle compravendite immobiliari ad uso abitativo.
Nella maschera è possibile indicare anche se l'acquirente intende avvalersi del cosiddetto metodo "Prezzo-Valore" che consente di calcolare le imposte non più sul prezzo di vendita ma sul valore catastale dell'immobile.


Per il calcolo basta impostare il tipo dell' immobile (prima casa e pertinenze, abitazione secondaria e pertinenze oppure immobile di lusso) e selezionare il venditore che può essere:
- un soggetto privato
- un impresa costruttrice che vende l'immobile entro 5 anni dalla fine dei lavori
- un impresa costruttrice che vende l'immobile dopo 5 anni dalla fine dei lavori
- un impresa  non costruttrice (ad ese di rivendita immobiliare).

Successivamente si richiede l'inserimento del valore economico dell'immobile oggetto della compravendita che può essere determinato secondo tre diverse modalità:

Col sistema prezzo-valore:
1) se si conosce la rendita catastale (non rivalutata) è sufficiente inserirla nel campo "Rendita catastale" e mettere la spunta nel campo "Calcola valore catastale dalla rendita" per far eseguire il calcolo automaticamente dall'applicazione (v. figura seguente).

2) se invece si conosce già il valore catastale effettivo togliere la spunta dal campo "Calcola valore catastale dalla rendita" ed inserire il valore direttamente nell'apposito campo (v. figura seguente).



Senza il sistema prezzo-valore:
3) inserire nel campo il prezzo di vendita pattuito come dichiarato nell'atto di compravendita (v. figura sotto).


Cliccando sul bottone CALCOLA l'applicazione fornirà come risultato un semplice prospetto in cui sono riportate le imposte: l'IVA (se dovuta) o in alternativa la tassa di registro, l'imposta catastale e quella ipotecaria.




giovedì 30 agosto 2012

Nuovi parametri 2012 per avvocati

Abbiamo inserito nella toolbar, all'interno del sottomenu Parcellazione e Fatturazione, due link ad altrettante pagine che contengono le tabelle dei nuovi parametri ministeriali 2012 per la liquidazione dei compensi professionali agli avvocati.


Non si tratta di vere e proprie utility di calcolo (non sono presenti maschere e non è richiesto alcun parametro) ma di un semplice elenco di tabelle predisposte in base alle indicazioni contenute nel Decreto Ministeriale n. 140/2012, con riferimento agli allegati "A" e "B" dello stesso.
All'interno di ciascuna pagina è presente inoltre un indice alle varie tabelle ed alla normativa di riferimento.

Ecco i link:

Tabelle per procedimenti civili.
Tabelle per procedimenti penali.